Come usare uno scanner Epson su Linux

Ho preso la stampante Epson EcoTank più economica che ho trovato e l’ho installata su Linux. L’installazione della parte stampante non è stata affatto complessa… si installa automaticamente (e obbligatoriamente!…) via Apple Bonjour/Avahi. Magari a qualcuno va bene, ma a me le installazioni automatiche e forzate (se la cancelli riappare dopo 1 secondo) non piacciono per niente.

Dopo aver dato alla stampante un indirizzo IP statico usando la pagina di configurazione web (non ha schermo), ho disattivato Apple Bonjour/Avahi sia sulla stampante sia sul sistema operativo, scrivendo `sudo nano /etc/avahi/avahi-daemon.conf’ e inserendo la linea

enable-dbus=no

In teoria, a questo punto, per disattivare definitivamente l’installazione automatica delle stampanti, è sufficiente riavviare il servizio avahi-daemon. Però ho preferito riavviare del tutto il PC.

A questo punto bisogna installare lo scanner.

I driver si trovano su http://support.epson.net/linux/en/imagescanv3.php e l’installazione è abbastanza facile. Basta decomprimere l’archivio ed eseguire install.sh

Una volta che lo script avrà terminato, apparirà una nuova icona nel menu launcher, sotto Grafica: Image Scanner.

Non è il momento di aprirlo subito però! Di default funziona solo con gli scanner connessi via USB, e il mio è connesso via Wi-Fi.

Va inserito l’indirizzo IP della stampante/scanner nel file di configurazione:

sudo nano /etc/imagescan/imagescan.conf

e si inseriscono i valori a seconda dell’esempio:

[device]
net.udi = networkscan:esci://[indirizzo IP]:1865
net.vendor = Epson
net.model = NomeModello
net.name = Il nome che volete dare allo scanner 

Adesso Image Scanner è in grado di scansionare… in teoria! Non sono riuscito a salvare un solo file! Clicco su scansiona, si muove lo scanner, viene scannerizzato il documento ma… non viene salvato da nessuna parte!!

Per fortuna c’è una modalità a riga di comando:

imagescan --no-interface --image-format JPEG --resolution 150 > pagina1.jpg

dove 150 sono i DPI della scansione. Il valore di default è un bassissimo 75 DPI. A quel punto tanto vale fare una foto al documento col telefono…

Il formato immagine può essere JPEG, TIFF, PDF, PNG e anche qui andrebbe specificato perché di default è… PNM????? Che formato è???

Trovo che l’interfaccia a riga di comando sia comodissima! L’ideale se si devono fare decine di scansioni, basta modificare il numero finale nel file.

##Aggiornamento:

Nascosto sull’FTP Epson c’è anche Epson Scan 2. Si trova a questa pagina: http://support.epson.net/linux/en/epsonscan2.php. La GUI è molto più avanzata, si configura bene senza dover indovinare file di configurazione astrusi, ed ha le stesse funzioni della versione Windows/Mac (Mentre Image Scan 3 è molto molto grezzo). Non so come mai Epson abbia fatto due programmi di scansione per Linux, uno bello ma nascosto, uno grezzo ma ben pubblicizzato.

LXQt, come usare schermi ad alta risoluzione senza avere icone minuscole

Se si usa uno schermo ad alta definizione su Lubuntu, le icone e il testo è minuscolo Continua la lettura