Linux e OpenVPN, come salvare la password

Recentemente ho acquistato un abbonamento VPN presso Fastest VPN, con lo scopo di usarla su Linux, via SSH, solo ed esclusivamente da riga di comando. Loro non offrono nulla di speciale riguardo Linux e la linea di comando, semplicemente usano OpenVPN.

Come funziona: semplicemente si installa OpenVPN (per esempio con sudo apt install openvpn), poi si scarica i file di configurazione (per esempio, questi sono i file per Fastest VPN) e basta scrivere sudo openvpn nomeserver.ovpn per collegarsi.

Ma c’è un grosso problema: ogni volta bisogna scrivere la password a mano! Intollerabile, specialmente con una password complessa. Per fortuna che c’è una scorciatoia.

Si può creare un file con le credenziali. In una directory accessibile solo a voi, create un file chiamato login.conf e all’interno inserite, su due righe, username e password, così:

Username
Password

A questo punto modifichiamo i file *.ovpn della configurazione. Per esempio apriamo Luxembourg-UDP.ovpn e vediamo la voce auth-user-pass. La rimpiazziamo con auth-user-pass login.conf, così quando carichiamo la configurazione con openvpn, vengono autoimmesse le nostre credenziali. Ora però, qua ci sono 50 file, uno per ogni server. Apriamo i file uno per uno e li modifichiamo a mano? Neanche per scherzo! sed è stato inventato apposta.

Basta scrivere:

sed -i 's/auth-user-pass/auth-user-pass login.conf/g' *.ovpn

e in automatico tutte le righe con auth-user-pass saranno variate con auth-user-pass login.conf. Così, quando scarichiamo le configurazioni dei server aggiornati, continueranno a funzionare a perfezione!

LXQt, come usare schermi ad alta risoluzione senza avere icone minuscole

Se si usa uno schermo ad alta definizione su Lubuntu, le icone e il testo è minuscolo Continua la lettura